BAGAGLIO SMARRITO O DANNEGIATO?

Ecco cosa fare:

cosa fare in caso di valigia persa in aereoporto
cosa fare in caso di valigia persa in aereoporto

L’estate è alle porte e milioni di viaggiatori si apprestano a raggiungere le mete più disparate per vivere la loro vacanza di relax e divertimento. Ma purtroppo a volte può capitare di vivere la spiacevole esperienza del danneggiamento, o peggio ancora, dello smarrimento del bagaglio.

È dunque opportuno, prima della partenza, sapere cosa fare se ritrovate il vostro bagaglio danneggiato oppure se è stato smarrito.

I bagagli registrati sono quelli che voi consegnate alla compagnia aerea affinché vengano trasportati nella stiva dell’aereo. Questi bagagli vengono prima pesati, etichettati e, infine, registrati sul biglietto emettendo il “Talloncino di Identificazione Bagaglio“, in modo da poter essere identificati una volta giunti a destinazione. La compagnia aerea, infatti, vi rilascia uno scontrino identificativo per ogni bagaglio che consegnate.

Bisogna innanzitutto sapere che la Convenzione di Montreal prevede che la compagnia aerea su cui viaggiate è sempre responsabile del danno derivante dalla distruzione, perdita o deterioramento dei bagagli, nonché in caso di ritardo nella riconsegna.

Inoltre, ricordate che potete chiedere alla compagnia aerea di fornirvi un kit di prima necessità e denaro (per circa 30 euro al giorno per massimo 7 giorni: in questo caso conservate tutte le fatture poiché vi saranno richieste al momento del risarcimento).

Come comportarsi

Giunti a destinazione, se vi accorgete che il vostro bagaglio è danneggiato o, peggio, è stato smarrito:
• Prima di lasciare l’area di riconsegna bagagli, dovete recarvi presso l’apposito Ufficio Lost and Found, per denunciare il danneggiamento o lo smarrimento del vostro bagaglio e compilare il P.I.R. (Property Irregularity Report, cioè un rapporto di smarrimento o danneggiamento bagaglio);
• Dovrete descrivere il vostro bagaglio: dimensioni, modello, colore e tutti i particolari che ricordate;
• Se dopo 21 giorni dall’apertura del P.I.R. il bagaglio non è stato riconsegnato, esso si considera smarrito e pertanto potete chiedere il risarcimento;
• Se il bagaglio viene ritrovato, entro 21 giorni dalla effettiva avvenuta consegna, potete comunque chiedere il rimborso delle eventuali spese sostenute per acquistare gli effetti personali necessari in mancanza del bagaglio (è importante a tal fine conservare la documentazione che attesta le spese: scontrini, ricevute, etc.);
• Se invece il vostro bagaglio risulta danneggiato, potete inoltrare una richiesta di risarcimento entro 7 giorni dalla data di consegna del bagaglio.

Richieste di risarcimento

Per ottenere il risarcimento dovete inviare con raccomandata a/r una richiesta all’Ufficio Relazioni Clientela e/o Assistenza Bagagli della compagnia aerea allegando la seguente documentazione in originale:
• codice di prenotazione del volo in caso di acquisto via internet oppure originale della ricevuta in caso di biglietto cartaceo;
• originale del talloncino di identificazione del bagaglio e prova dell’eventuale avvenuto pagamento dell’eccedenza bagaglio;
• originale del PIR rilasciato in aeroporto;
• elenco del contenuto del bagaglio smarrito o danneggiato oppure della merce acquistata in sostituzione degli effetti personali che vi erano contenuti (in questo caso si allegano anche le ricevute di acquisto);
• elenco dell’eventuale contenuto mancante nel caso di bagaglio ritrovato;
• coordinate bancarie per l’accredito delle somme riconosciute come risarcimento.
Se la compagnia aerea vi nega il risarcimento potete rivolgervi al giudice di pace per far sentire le vostre ragioni, per cause fino a 5.000 euro di valore. È molto importante ricordare che il diritto al risarcimento si prescrive in 2 anni dalla data di arrivo a destinazione.

Entità del risarcimento dei danni

Se la compagnia aerea aderisce alla Convenzione di Montreal del 1999, avete diritto ad un risarcimento fino 1.000 DSP (Diritti Speciali di Prelievo), pari a circa 1.164 € per ciascun bagaglio registrato, in relazione al danno effettivamente subito. Se invece la compagnia non aderisce alla suddetta Convenzione, l’entità del risarcimento è limitata a 17 DSP, pari a circa 19 € per kg di bagaglio trasportato.

Occorre ricordare che avete anche la possibilità di aumentare il livello del risarcimento facendo una “dichiarazione di valore” al momento della consegna del vostro bagaglio, pagando un sovrapprezzo: in tal caso, la compagnia aerea vi dovrà risarcire tutta la somma dichiarata, a meno che essa non dimostri che la somma è superiore all’interesse reale.

Per ottenere assistenza ed aiuto in caso di danneggiamento o smarrimento bagagli, non esitate a contattare la nostra associazione Sos Utenti consumatori utilizzando il modulo CONTATTACI oppure chiamando il numero verde dedicato 800-177-569: un nostro operatore sarà a vostra completa disposizione in via del tutto gratuita per offrirvi una pronta soluzione al vostro problema.

Bagaglio smarrito, cosa fare ?

Recuperare i tuoi soldi in 4 punti

Come funziona

Inviaci la Tua segnalazione

Compila la richiesta con le informazioni richieste nel FORM contatti e Ti ricontatteremo per comunicarTi se hai diritto al risarcimento.

Ci Pensiamo Noi!

Nel caso in cui risulti possibile ottenere un rimborso/risarcimento, Sosviaggiatore.it gestirà la Tua vertenza in modo gratuito. Dovrai solo inviarci tutta la documentazione necessaria a tal fine.

E Poi?

Sosviaggiatore.it invierà, per Tuo conto, un richiesta di risoluzione bonaria della vertenza. In caso di esito negativo della richiesta, se vorrai, verrà instaurato un giudizio davanti al Giudice di Pace competente. Sarai, in ogni caso, informato costantemente, dello stato del procedimento.

Incassa il Tuo risarcimento

Definita la controversia con la compagnia aerea responsabile, riceverai la somma a Te dovuta.

Modulo Rimborso bagaglio perso

error: Content is protected !!